Anche le società sportive della Capitale hanno voluto essere vicine ai bambini di Divertitempo in queste festività. La A.S. Roma con la sua Fondazione Roma Cares e la S.S. Lazio nella sua articolazione Polisportiva hanno infatti portato i loro doni ai bambini speciali di questa giovane Onlus attiva su Roma, che lavora costantemente, anche in questo periodo tanto difficile, per promuovere l’inclusione.

Dopo i pacchi di Natale, giallorossi e biancocelesti, che nei giorni scorsi hanno regalato entusiasmo e sorrisi ai piccoli, ieri sera i due club hanno consegnato quelli per la Befana, in un appuntamento che ha unito Roma, Lazio e Divertitempo. All’incontro in forma privata al Circolo Canottieri Lazio erano presenti infatti il presidente di Roma Cares Francesco Pastorella, il presidente della Polisportiva Lazio, Antonio Buccioni con il vicepresidente Federico Eichberg e la project manager dei progetti europei, l’ex campionessa di canottaggio Gabriella Bascelli, oltre al padrone di casa, il presidente del C.C. Lazio Raffaele Condemi.

Le due società sportive continueranno a seguire la nostra Onlus per diversi progetti molti dei quali già in programma e che speriamo riescano al più presto ad avvenire in presenza. “Siamo felicissimi di avere il sostegno di due società importanti come Roma e Lazio – ha detto il presidente di Divertitempo Gianluca Morelli -. Siamo da sempre convinti che lo sport sia un grande elemento di unione, soprattutto per i più piccoli. I nostri bambini poi hanno i loro idoli sportivi e ricevere i regali di Roma e Lazio li ha davvero emozionati! Spero davvero che questa collaborazione possa portare in futuro tante altre sorprese”.

Il presidente della Polisportiva Lazio, Antonio Buccioni, ha commentato così l’iniziativa: “Desidero ringraziare i promotori di Divertitempo, ma soprattutto le bambine ed i bambini che con il loro entusiasmo ci ricordano l’elemento fondante dello sport: la condivisione, la gioia, l’amicizia. I piccoli doni che oggi abbiamo voluto offrire provengono da diverse sezioni che compongono il sodalizio biancoceleste che proprio 100 anni fa fu eretto in Ente Morale con Regio Decreto. Intendiamo continuare su questa scia e lavorare per un 2021 al servizio dell’ideale sportivo e delle persone bisognose”.

Divertitempo, giovane d’età ma già molto attiva sul territorio, promuove l’inclusione tra bambini con disabilità e non attraverso una serie di progetti che vanno dalla Spartan Race ai Giochi senza Barriere, dalle visite culturali ai laboratori di cucina, dalle sedute settimanali di psicomotricità alle gite in bici fino ai pomeriggi allo stadio Olimpico per tifare la propria squadra del cuore.